CARITAS

Telefono:  353 434  9551
Mail:  
caritas.gurone@gmail.com

https://www.caritasambrosiana.it/

 

CARITAS PARROCCHIALE
DI MALNATE E GURONE

 APERTE IL MERCOLEDI DALLE 15,00 ALLE 17,00.

ABBIAMO BISOGNO PER SETTEMBRE DI CANCELLERIA PER SCUOLA MEDIA ED ELEMENTARE: 
ZAINI – ASTUCCI – FORBICI (punte arrotondate) – TEMPERINI –   GOMME – PENNE BIRO – PENNE CANCELLABILI – MATITE – MATITE COLORATE – ALBUM DISEGNO PER SCUOLA MEDIA – RACCOGLITORI AD ANELLI E RISPETTIVI FOGLI.

I MATERIALI POSSONO ESSERE PORTATI IN CHIESA (a Malnate all’altare di S. Antonio o a Gurone nello satolone Caritas in fondo alla chiesa )
RINGRAZIAMO TUTTI PER LA GENEROSITÀ.

 

Oggetto: incontro inizio anno varese 6 ottobre ore 21

Carissimi,
vi ricordiamo l’incontro della Direzione con i referenti Caritas della

Zona pastorale di Varese
6 ottobre 2022
Ore 21
Salone parrocchiale Parrocchia Madonna della Speranza
L.go Madonna della Speranza, 1
Gallarate

Sarà possibile partecipare in presenza (fino ad esaurimento dei 100 posti disponibili) o seguire l’evento in diretta streaming.

In entrambi i casi è necessario iscriversi compilando uno dei due diversi moduli (per partecipare in presenza o per seguire la diretta streaming) che trovate ai link qui sotto indicati.

Chi si iscrive per seguire la diretta streaming riceverà, all’indirizzo mail indicato nel modulo di iscrizione, il link per collegarsi.

Link iscrizione streaming:

Chi si iscrive per partecipare in presenza riceverà, all’indirizzo mail indicato nel modulo di iscrizione, una mail di conferma. Per facilitare l’ingresso chiediamo di stamparla e presentarla all’entrata (per partecipare in presenza è raccomandata la mascherina ffp2).

Link iscrizione in presenza:

https://forms.gle/ntMBF2ZbZBXTEeok7

L’incontro è aperto a tutti i responsabili e i volontari Caritas del vostro Decanato. Vi chiediamo di invitarli sollecitando la loro partecipazione.

Grazie dell’attenzione. Cordiali saluti. Settore Caritas e territorio

 

 

 

Vorremmo chiedere la sua preziosa collaborazione per aiutarci in una ricerca che ci sta molto a cuore.

Come Sportello Anania di Caritas Ambrosiana e il Servizio per la Famiglia della Diocesi di Milano, vorremmo capire il grado di conoscenza, i sentimenti e le percezioni delle persone e delle famiglie che vivono in Diocesi in merito al tema dell’accoglienza familiare, in particolare le scelte di affido e adozione.

 

Il questionario ci aiuterà a capire come promuovere e accompagnare al meglio la disponibilità all’accoglienza dei minori, ricchezza preziosa che oggi ha ancor più bisogno di essere riscoperta e sostenuta nelle nostre comunità.

 

I risultati raccolti verranno elaborati e saranno per noi materia preziosa di studio, per migliorare le nostre attività di sensibilizzazione e di supporto alle famiglie e minori.

 

Le chiediamo 10 minuti per compilare il seguente questionario anonimo:  

https://forms.gle/vynzkiZE6BQcaGN48

Ringraziamo in anticipo per la preziosa collaborazione.

Cordiali saluti,

L’equipe dello sportello Anania

Anania – Abitare l’Accoglienza

Sportello di orientamento all’affido e all’adozione

Via San Bernardino 4 Milano

02.76037343

anania@caritasambrosiana.it

 

 

CONVEGNO
Gentilissimi,
il prossimo 10 settembre avvieremo ufficialmente il nuovo anno pastorale con il consueto convegno. Stiamo ancora vivendo un tempo di grande fatica e incertezza. In noi risuonano le parole di Papa Francesco nell’udienza in occasione del 50° di fondazione di Caritas Italiana che invitano a camminare nella via degli ultimi, del Vangelo e della creatività.
Questo il tema individuato per l’anno: “La Via del Vangelo è la pace”.
La guerra continua a colpire duramente molti paesi in tutto il mondo e da alcuni mesi è alle nostre porte. Non possiamo non fare nostra la dichiarazione diretta ed inequivocabile per cui se si sceglie il Vangelo si sceglie la pace.
In particolare in questo primo appuntamento ci soffermeremo su cosa significhi pregare per la pace, rispondendo all’invito del nostro Arcivescovo espresso nella sua proposta pastorale “Kyrie Alleluia Amen”.
Questo il titolo del convegno, “La via del Vangelo è la pace. Pregare per la pace: relazioni giuste e alleanze di pace”e il dettaglio delprogramma:
h. 9.00       Preghiera iniziale
h. 9.15       Introduzione
h. 9.30      La pace dono di Dio e responsabilità degli uomini: “Vi lascio la pace, vi do la mia pace” (Gv 14,27)
Padre Carlo CasalonePadre Provinciale d’Italia della Compagnia di Gesù, Presidente della Fondazione Carlo Maria Martini
h. 10.15           Abitare i conflitti per costruire legami di fraternità
don Enrico Parolaripsicologo e psicoterapeuta, Responsabile del Centro di Accompagnamento Vocazionale, Milano
h. 11.00           Intervallo
h. 11.15           Pace, alleanze, territorio
Prof.ssa Elena GranataOrdinaria di Urbanistica al Politecnico di Milano, Vicepresidente Scuola Economia Civile, Vicepresidente Comitato Scientifico e organizzatore delle settimane sociali dei cattolici italiani.
h. 12.00           Pace, giustizia, mediazione
dott.ssa Patrizia Patrizipsicologa e psicoterapeuta, ordinaria di psicologia sociale e giuridica del Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali dell’Università degli studi di Sassari.
h. 12.45           Conclusioni
L’incontro avrà luogo sabato 10 settembre dalle ore 9.00 alle ore 13.00.
Il convegno avrà luogo nella duplice modalitàin presenza presso la sede della Caritas Ambrosiana, Via S. Bernardino 4 – Milano e in diretta streaming.
In entrambi i casi è necessaria l’iscrizione, compilando il form che trovate ai link sotto riportati.
Il link per l’iscrizione in presenza
Il link per l’iscrizione online
Chi si iscrive per seguire il convegno online all’atto dell’iscrizione riceverà una e-mail con le indicazioni utili per partecipare al webinar in diretta sul canale YouTube di Caritas Ambrosiana.
Come sappiamo è questo un momento molto importante: attendiamo quindi le vostre iscrizioni.
Con l’occasione vogliate gradire i più cordiali saluti e l’augurio di un buon anno pastorale
Luciano Gualzetti
Direttore Caritas Ambrosiana

 

COMUNICAZIONE DEL BANCO ALIMENTARE

Spett.Le  CARITAS PARR. S. LORENZO    Codice               105090
Ai Presidenti e ai Responsabili delle Strutture Caritative
Muggiò, 24 maggio 2022

Carissimi,
abbiamo vissuto degli anni impegnativi, ma insieme siamo sempre riusciti a continuare a portare il nostro aiuto alle persone bisognose nonostante le difficoltà oggettive incontrate.

E’ bello vedere come operando insieme siamo più forti e anche più contenti nell’impegno quotidiano; la ricchezza di relazioni che viviamo ogni giorno è fonte continua di stupore.

Nel 2021 grazie alle donazioni alimentari dirette dalla filiera agro-alimentare, al programma AGEA ed al ritorno della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare in presenza, abbiamo raccolto quasi 21.000 tonnellate di alimenti, il dato più alto di sempre, di particolare valore anche per la qualità ed il contenuto proteico complessivo, anche se mai sufficiente per rispondere al bisogno della nostra Lombardia.

Con tutti voi è proseguito anche il cammino di formazione sugli aspetti di qualità e sicurezza alimentare con una risposta sempre positiva e la scoperta della potenzialità di nuovi mezzi di comunicazione.

A settembre 2021 abbiamo aperto una sede/magazzino a Brescia; un passo “storico” per la nostra Associazione, che vuole continuare il cammino in corso, per incrementare la presenza territoriale con l’obiettivo di lavorare ancora meglio insieme alle Strutture Caritative locali, aumentare le possibilità di raccolta alimenti e far crescere la rete di solidarietà e carità di cui facciamo parte. Tutto questo, tenendo conto delle nostre possibilità, ma guardando sempre a possibili miglioramenti; per questo motivo abbiamo rinnovato la nostra organizzazione interna come risposta all’esigenza di valorizzare al massimo le risorse interne -volontari e dipendenti- di ottimizzare le procedure con l’obiettivo di aumentare la recettività verso le sfide e le opportunità fornite dalla riforma ETS e dalle novità emerse nel corso della crisi rendendo sempre più attuali i valori e la mission del Banco Alimentare.

Nonostante la continua attenzione all’ottimizzazione dei costi operativi, e la di fatto assenza di spese di marketing o non inerenti alla nostra attività, l’aumento delle quantità di cibo raccolte e di molti costi (protocollo Covid, trasporti, …) ha fatto sì che in questi ultimi anni i nostri costi operativi, pur rimanendo percentualmente bassi, siano però aumentati di un 15%.

Per questo motivo, dopo questi anni difficili -in cui consci della situazione generale- non abbiamo chiesto esplicitamente un contributo, torno a chiedere anche a tutti voi di sostenere la continuità della nostra Opera, fornendoci in totale libertà e nei limiti delle vostre possibilità, un contributo liberale e partecipando coi vostri volontari alle iniziative che proporremo nel vostro territorio per crescere insieme, a partire dal momento meraviglioso della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare.

E’ possibile effettuare la donazione liberale al seguente IBAN:

Banco BPM – IT11G0503433080000000014083 intestato ad ABAL “Danilo Fossati” ONLUS – indicando nella causale del bonifico la denominazione e il codice Banco della vostra struttura.

Ringraziandovi ancora, per permetterci di vivere insieme questa bellissima avventura di amore e condivisione, vi saluto cogliendo l’occasione per esprimere tutto il nostro apprezzamento per il vostro lavoro.

Il Presidente

Dario Boggio Marzet

Qui i profughi ucraini, ospitati da privati e non da strutture pubbliche o convenzionate , possono richiedere un contributo pari a 300€ per adulto e 150 € per bambino al mese per 3 mesi.

https://contributo-emergenzaucraina.protezionecivile.gov.it/#/registrazione

https://www.chiesadimilano.it/news/chiesa-diocesi/caritas-si-mobilita-a-favore-delle-vittime-del-conflitto-in-ucraina-495990.html

Riuso Solidale é un’iniziativa
per donare oggetti a chi ne ha bisogno.
Per maggiori informazioni clicca qui ⇒https://www.riusosolidale.com/ 

 

FARE UNA DONAZIONE ALLA CARITAS AMBROSIANA

per sostenere gli interventi umanitari in Ucarina

INFORMAZIONI GENERALI PER I CITTADINI UCRAINI

In via generale i cittadini ucraini che arrivano in Lombardia sono invitati a segnalare la propria presenza al Consolato ucraino scrivendo una mail a: milanoconsolato1@gmail.com

La comunicazione deve essere corredata dai dati essenziali (nome, cognome, data di nascita, contatti mail e telefonici, richieste di eventuale soluzione alloggiativa o comunicazione di ospitalità presso strutture, associazioni o familiari).

In questo modo il Consolato potrà avere un quadro completo degli arrivi, raccogliere le necessità e coordinarsi con le istituzioni.

SITUAZIONE LEGALE

·         I cittadini ucraini possono soggiornare in Italia in esenzione visto per 90 giorni per motivi di turismo: i 90 giorni partono dal timbro sul passaporto effettuato alla frontiera italiana o, in alternativa, dalla dichiarazione di presenza che deve essere fatta in commissariato o presso i carabinieri o la polizia municipale. Pertanto i cittadini ucraini che non hanno alcun timbro sul passaporto o hanno un timbro di un altro stato europeo devono presentare la dichiarazione di presenza scaricabile qui.

·         Ieri, 3 marzo 2022, i ministri dell’Interno dell’Unione Europea hanno raggiunto l’accordo per l’applicazione della direttiva sulla protezione temporanea per i profughi ucraini, che consentirà loro di avere un permesso di soggiorno temporaneo di un anno, rinnovabile. Siamo in attesa di indicazioni da parte del governo italiano sulle modalità di richiesta di tale permesso.

·         Dichiarazione di ospitalità: deve essere fatta dalle persone che ospitano cittadini ucraini sempre presso il commissariato, i carabinieri o la polizia municipale, allegando copia dei documenti di identità delle persone ospitate. La dichiarazione è scaricabile qui. 

SITUAZIONE SANITARIA

Siamo in attesa di indicazioni da parte del Ministero della Salute sulle regole anti-Covid previste per i profughi ucraini e sull’organizzazione di un piano sanitario di tamponi e vaccini.

Stante il basso tasso di vaccinazione della popolazione ucraina suggeriamo sia opportuno che le persone quando vengono accolte facciano almeno un tampone antigenico fai da te (acquistabile in farmacia o nei grandi supermercati), soprattutto se accolte in abitazioni con persone anziane e fragili.

Per le vaccinazioni il Commissario Figliulo ha scritto ieri alle Regioni che possono essere effettuate attraverso la generazione del codice STP. In attesa di indicazioni più dettagliate la procedura da utilizzare dovrebbe essere la medesima attualmente utilizzata per le persone che non hanno l’assistenza sanitaria in Italia https://prendersicura.caritasambrosiana.it/procedura-prenotazione-vaccini-per-persone-in-possesso-di-solo-passaporto/

Per avere informazioni su come proseguire o completare un ciclo vaccinale, tempi e riconoscimento dei vaccini praticati in Ucraina potete scrivere a stradusca@caritasambrosiana.it

MINORI

Specifichiamo che per legge i minori ucraini arrivati in Italia possono accedere liberamente al sistema scolastico facendo domanda di inserimento in qualsiasi scuola.

L’ufficio scolastico territoriale è disponibile a lavorare per supportare le famiglie dei minori ucraini arrivati a Milano in un percorso di inserimento scolastico: per segnalare la presenza di minori è possibile scrivere all’indirizzo usp.mi@istruzione.it

 

Se si rileva la presenza di minori senza un parente che ne eserciti la tutela, devono essere segnalati come minori stranieri non accompagnati alle autorità competenti: Tribunale per i Minorenni e Comune di arrivo. 

ACCOGLIENZA

Come Caritas Ambrosiana siamo in contatto con le istituzioni per programmare un’adeguata accoglienza nei territori.

Tenteremo di promuovere un modello di accoglienza che preveda una prima ospitalità in strutture collettive in cui le persone verranno accompagnate da un’equipe educativa per gli aspetti sanitari e burocratici.

Successivamente le Prefetture trasferiranno le persone secondo il modello dell’accoglienza diffusa su tutto il territorio della Diocesi grazie alle numerose disponibilità all’accoglienza ricevute (che valuteremo caso per caso) e tenendo conto dei legami familiari e amicali delle persone accolte.

COME SEGNALARE LE DISPONIBILITA’ ALL’ACCOGLIENZA

Rimane l’indicazione per le parrocchie, gli istituti religiosi e i privati di comunicare la propria disponibilità all’accoglienza mandando una mail a stranieri@caritasambrosiana.it oppure chiamando lo 02.40703424

Nella mail chiediamo di indicare nome e cognome, contatto telefonico, dove si trova l’abitazione, quante persone possono essere ospitate, per quanto tempo ed eventuali costi.

 

 

INDICAZIONI PER LE PARROCCHIE E GLI ISTITUTI RELIGIOSI

Ci metteremo in contatto con le parrocchie e gli istituti religiosi che hanno messo a disposizione spazi per l’accoglienza per inserire questi posti nel sistema di accoglienza istituzionale che stiamo organizzando.

Alle parrocchie e agli istituti religiosi che per situazioni di emergenza hanno già accolto o accoglieranno profughi ucraini chiediamo di segnarlo scrivendo una mail a stranieri@caritasambrosiana.it

 

INDICAZIONI PER CHIEDERE ACCOGLIENZA NEI TERRITORI

Città Metropolitana di MILANO: se venite a conoscenza di persone giunte o in arrivo sul territorio della provincia di Milano che necessitano di accoglienza segnalatelo al Servizio Accoglienza Immigrati scrivendo una mail a sai@caritasambrosiana.it o chiamando lo 0267380261 e comunicando nome, cognome esigenza delle persone.

 

Province di VARESE – LECCO – MONZA-BRIANZA: le rispettive Prefetture sono in queste ore al lavoro per organizzare le accoglienze sul proprio territorio. Seguiranno aggiornamenti specifici. Il Servizio SAI resta comunque a disposizione per raccogliere le richieste di inserimento nel sistema di accoglienza anche per questi territori, al fine di garantire il coordinamento e un accompagnamento diocesano delle segnalazioni.

PER INFORMAZIONI LEGALI

Rimane l’indicazione di contattare il nostro Servizio Accoglienza Immigrati scrivendo una mail a sai@caritasambrosiana.it o chiamando lo 0267380261.

 Cordiali saluti

 Luciano Gualzetti
Direttore Caritas Ambrosiana

 

Lettera del 26 Febbraio 2022

Gentile sig.ra, gentili sig.re

purtroppo quello che si temeva è accaduto: la guerra è tornata ad affliggere il nostro continente. Si susseguono le notizie dell’avanzata dei militari, degli scontri, delle sirene, dei boati…

Quante persone perderanno tutto? Quanti morti e feriti dovremo contare? Quanti saranno costretti a scappare alla ricerca di un rifugio sicuro dove poter immaginare di ricominciare una vita dignitosa?

La guerra non è mai la strada giusta per rispondere alle aspirazioni di giustizia e dignità coltivate dai popoli. Anzi, sono proprio i più deboli che pagano il prezzo più alto delle avventure militari. Caritas vuole stare dalla parte di costoro soccorrendoli, ma anche denunciando che l’uso delle armi non porta alla soluzione dei conflitti.

Attraverso la rete internazionale di Caritas siamo in contatto con gli organismi pastorali e umanitari delle Chiese locali con le quali abbiamo sviluppato negli scorsi anni diversi progetti. Ora intendiamo potenziare l’aiuto a sostegno dello sforzo che le Caritas in Ucraina – grazie anche al coinvolgimento della rete di Caritas Internationalis – stanno esprimendo sin dal 2014, data di inizio della crisi nelle regioni orientali del Paese.

Tetiana Stawnychy, presidente di Caritas Ukraina e don Vyacheslav Grynevych, direttore di Caritas-Spes Ucraina hanno lanciato un accorato appello affinché non siano lasciati soli e Papa Francesco ci ha esortato a «rispondere all’insensatezza della violenza con le armi di Dio».

Abbiamo avviato una raccolta fondi che servirà a contribuire alla fornitura di beni di prima necessità agli organismi pastorali e umanitari delle Chiese locali e supporterà le Caritas dei Paesi limitrofi – Romania, Polonia e Repubblica Moldova – impegnate a favore dei profughi.

SOSTENGA ORA GLI INTERVENTI DELLA RETE CARITAS NEL CONFLITTO IN UCRAINA

Non lasciamo alla guerra l’ultima parola.

Grazie per il suo aiuto

Luciano Gualzetti

Direttore Caritas Ambrosiana

Ps. per maggiori informazioni può chiamare il nostro numero dedicato ai donatori: 02.40703424 dal lunedì al sabato dalle ore 10.00 alle ore 20.00

Pps. Caritas Ambrosiana non raccoglie generi alimentari, coperte, farmaci o qualsiasi altro prodotto da inviare come aiuto umanitario. Non possiamo garantirne la consegna vista la situazione attuale.

https://www.inps.it/prestazioni-servizi/assegno-unico-e-universale-per-i-figli-a-carico

https://prendersicura.caritasambrosiana.it/

Riuso Solidale é un’iniziativa per donare oggetti a chi ne ha bisogno.

“Contro la cultura dell’indifferenza e dello scarto, prendi una posizione e non restare neutrale: l’indifferenza è complice delle ingiustizie. Siamo tutti fratelli” 
Fratelli tutti – Papa Francesco

Nell’ottica di una esperienza collaborativa, sosteniamo un fecondo interscambio fra chi ha e chi ha bisogno. Crediamo nella pedagogia della condivisione, non ci piacciono gli sprechi, ci piace riutilizzare gli oggetti dando loro una seconda vita, abbiamo grande attenzione per l’ambiente in cui viviamo, ma soprattutto amiamo prenderci cura di chi è in difficoltà.

Per maggiori informazioni clicca qui ⇒https://www.riusosolidale.com/ 

per stampa clicca qui

comunicazione servizi caritas

https://www.caritasambrosiana.it/

https://www.caritasambrosiana.it/centri-dascolto/centri-di-ascolto-testi-documenti

“Ciò che possiedo veramente è ciò che so donare. Se non riesco a donare qualcosa è perché quella cosa mi possiede, ha potere su di me e ne sono schiavo” ci ricorda il nostro amatissimo Papa Francesco.

In totale oltre 20.000 persone sono state costrette a chiedere aiuto a Caritas Ambrosiana per mettere qualcosa in tavola nel solo 2021.

E’ a loro che va il nostro progetto dei Regali Solidali di quest’anno con un grande obiettivo: riuscire a raccogliere 10.000 spese alimentari da poter distribuire a Natale e nei mesi successivi.

RICHIESTA PRODOTTI NOVEMBRE 2021

Caritas Gurone,

le scriviamo per segnalarle le nuove iniziative dello Sportello Anania per questo anno sociale e alcune proposte di Enti, associazioni, cooperative sui temi dell’accoglienza dei minori.

–>News dallo Sportello Anania

Per suggerimenti, richieste di approfondimento e informazioni può contattarci facendo “Rispondi” a questa email.

Cordiali saluti

Anania Sportello Affido

Caritas Ambrosiana

Tel. 02.76037.343, martedì, mercoledì e giovedì dalle 9.30 alle 13

anania@caritasambrosiana.it

In collegamento con il Kenya, il Brasile e lo Zambia, abbiamo ascoltato le testimonianze dei responsabili dei progetti che la Diocesi di Milano promuove nelle comunità durante l’Avvento 2021.

Per vedere la registrazione del webinar di presentazione dei progetti di Avvento 2021 può utilizzare questo link.

https://youtu.be/BzHecNrh2Z8

Nella pagina dedicata del sito di Caritas Ambrosiana è possibile scaricare una nuova raccolta di fotografie che può essere liberamente utilizzata nell’attività pastorale di sensibilizzazione e formazione.

https://www.caritasambrosiana.it/cosa-puoi-fare-per-noi/avvento-duemila21

LA CARITAS DI GURONE E’ APERTA IL MERCOLEDI DALLE 15,00 ALLE 17,00

Telefono:  353 434  9551       Mail:  caritas.gurone@gmail.com

MAGAZZINO VESTIARIO

CORRIDOIO INGRESSO

 

 

 

 

 

ex CENTRO DI ASCOLTO ora trasferito al piano terreno della casa parrocchiale

VISTA ESTERNA

 

Permalink link a questo articolo: https://www.parrocchiemalnate.it/caaritas/