Return to speciali

Non solo “avvisi” 2019-20

Tra un avviso e l’altro, qualche riflessione

13 sett. 2019

Lettera pastorale 2019-2020 – Primo Sguardo

Dall’Introduzione

Carissimi, viviamo un tempo di grazia: Ia gloria di Dio abita sulla terra e tutta la trasfigura.

La gloria di Dio …é Ia grazia dello Spirito Santo, l’amore che rende capaci di amare e trasfigura la storia nell’occasione propizia: il Regno di Dio é vicino, é in mezzo a noi.

La situazione,
per coloro che sono guidati dallo Spirito di Dio,
é occasione

Ho trovato nella vicenda dell’apostolo Paolo (vedi lettera dei Filippesi) una testimonianza persuasiva della potenza dello Spirito che rende possibile attraversare ogni situazione come occasione per la missione

Paolo é in carcere e sente il bisogno di scrivere alla comunità di Filippi…

La Lettera ai Filippesi é motivata dalla gratitudine e dall‘affetto.

E nel primo capitolo della lettera Paolo comunica che la condizione umiliante e disagevole di essere carcerato é diventata l’occasione per far risuonare il nome di Cristo in tutto il pretorio.

Propongo pertanto questa lettera come testo biblico per accompagnarci nell’anno pastorale 2019 /2020: e un testo che può ispirare commozione, preghiera, pensiero e orientamenti all’azione.

 

Mi chiedo spesso quale funzione ha il riferimento a un testo biblico, per il nostro momento di Chiesa.

Si tratta dell’inerzia di una consuetudine?

Si tratta di fornire un supporto di “autorità” con una citazione artificiosamente addotta a supporto di scelte compiute a prescindere?

Si tratta di un’ispirazione che aiimenta con la luce che viene dalla rivelazione biblica l‘amore e l’intelligenza dei cammino?

Io sono persuaso che ogni pagina della Scrittura sia come un pozzo, secondo l‘immagine patristica. Sempre vi si può attingere acqua fresca per ogni sete. Ma si deve andare in profondità, é necessario accedere attraverso ogni testo all’unico mistero, unitario, affascinante, inesauribile.

Per incoraggiare questi atteggiamenti invito ad accogliere la pedagogia delia Chiesa nella celebrazione dei santi misteri nella successione dei tempi dell’anno liturgico. Offro qualche spunto di riflessione. ..

Le 6 lettere

  1. <<Purché ii Vangelo venga annunciato» (Fii 1,18)

Lettera per il mese missionario speciale — ottobre

  1. <<Corro verso la meta» (Fii 3,14)

Lettera per I ‘Avvento

  1. <<E Gesù cresceva in sapienza età e grazia» (Lc 2,52)

Lettera per il tempo di Natale.

  1. <<Umilio se stesso, obbediente fino alla morte e a una morte di croce» (Fii 2,8)

Lettera per il tempo di Quaresima

  1. <<Siate sempre lieti nel Signore!» (Fii 4,4)

Lettera per il tempo pasquale,

  1. <<La grazia dei Signore nostro Gesù Cristo sia con ii vostro spirito» (Fii 4,18 )

Lettera per il tempo dopo Pentecoste

8 sett. 2019

Rispetto del creato«Dio vide che era cosa buona» (Gen 1,25).

Lo sguardo di Dio, all’inizio della Bibbia, si posa dolcemente sulla creazione. Dalla terra da abitare alle acque che alimentano la vita, dagli alberi che portano frutto agli animali che popolano la casa comune, tutto è caro agli occhi di Dio, che offre all’uomo il creato come dono prezioso da custodire.
Tragicamente, la risposta umana al dono è stata segnata dal peccato, dalla chiusura nella propria autonomia,
dalla cupidigia di possedere e di sfruttare.Perciò invito fortemente i fedeli a dedicarsi alla preghiera in questo tempo, che da un’opportuna iniziativa nata in ambito ecumenico si è configurato come Tempo del creato: un periodo di più intensa orazione e azione a beneficio della casa comune che si apre oggi, 1° settembre, Giornata Mondiale di Preghiera per la cura del creato, e si concluderà il 4 ottobre, nel ricordo di San Francesco d’Assisi.Papa Francesco

6 settembre 2019

Cambiamenti e «ri-modulazioni»

ARCIDIOCESI DI MILANO
IL VICARIO EPISCOPALE DELLA ZONA DI VARESE
IL RETTORE DEL SEMINARIO ARCIVESCOVILEAl parroco, ai presbiteri e a tutti i fedeli delle parrocchie di Malnate

Carissimi, insieme con l’Arcivescovo vi comunichiamo che Don Michele Galli, vicario parrocchiale delle parrocchie suddette, con il mandato di seguire in modo particolare la pastorale giovanile, dal giorno 9 settembre 2019 viene nominato anche Responsabile della pastorale vocazionale del seminario.
Per l’anno pastorale 2019/ 2020 che sta per iniziare, Don Michele si occuperà del nuovo incarico solo un giorno alla settimana, in particolare il lunedì. Per tutto il resto del tempo continuerà ad essere il vostro vicario parrocchiale.
Dal 1 settembre 2020 Don Michele Galli lascerà le comunità cristiane di Malnate e si occuperà totalmente di questo nuovo servizio, ricevendo ulteriori incarichi da parte del Seminario e dalla Diocesi.
Poiché siamo consapevoli del sacrificio che chiediamo alle comunità di Malnate, l’Arcivescovo ha deciso di inviare un giovane diacono, in cammino verso il presbiterato, che verrà ordinato il prossimo 28 settembre, come collaboratore pastorale fino all’Ordinazione Presbiterale. Il Seminario oltre al diacono, conferma anche l’invio di due seminaristi della comunità del biennio teologico.
Siamo tutti consapevoli di quanto sia importante e urgente chiedere al Signore il dono di nuove vocazioni al presbiterato.
Proprio perché conosciamo le qualità e la generosità di Don Michele, abbiamo individuato nella sua persona colui che può aiutare a svolgere al meglio la cura della Chiesa per le vocazioni, in collaborazione con la Pastorale Giovanile e la FOM.
Chiediamo anche a tutti voi la preghiera incessante per chiedere il dono di nuove vocazioni presbiterali per il bene di tutta la Chiesa.
mons. Giuseppe Vegezzi

mons. Michele Di TolveVarese, 6 settembre 2019

Permanent link to this article: http://www.parrocchiemalnate.it/speciali/non-solo-avvisi/