Il profeta Isaia

Preparandoci alla celebrazione del Natale 2019

1a icona: Isaia

 

Guardando l’icona di Isaia:

al centro Isaia:
un corpo piuttosto tozzo mani appena abbozzate, uno sguardo profondamente assorto, contemplativo.

Le mani:La mano destra si batte il cuore riconoscendo la propria indegnità di fronte a Dio.
La mano sinistra trattiene il rotolo delle profezie.

Un colore strano per il volto e la mano che trattiene le profezie:
il verde in Chagall segno dello stupore; e qui davanti a Dio ci sta proprio bene.

Un cherubino con sei ali (di fuoco, come indica il colore rosso) sembra abbracciareIsaia e con la mano destra purificare le labbra per renderlo degno di stare alla presenza di Dio. Il riferimento è a Isaia 6.

Io vidi il Signore seduto su un trono alto ed elevato;
i lembi del suo manto riempivano il tempio.
Sopra di lui stavano dei serafini; ognuno aveva sei ali:
con due si copriva la faccia, con due si copriva i piedi e con due volava.
Proclamavano l’uno all’altro:
“Santo, santo, santo il Signore degli eserciti!
Tutta la terra è piena della sua gloria”.
4 Vibravano gli stipiti delle porte al risuonare di quella voce,
mentre il tempio si riempiva di fumo. 5 E dissi:
“Ohimè! Io sono perduto,
perché un uomo dalle labbra impure io sono
e in mezzo a un popolo
dalle labbra impure io abito;
eppure i miei occhi hanno visto
il re, il Signore degli eserciti”.
6 Allora uno dei serafini volò verso di me;
teneva in mano un carbone ardente che aveva preso con le molle dall’altare.
7 Egli mi toccò la bocca e disse:
“Ecco, questo ha toccato le tue labbra,
perciò è scomparsa la tua colpa
e il tuo peccato è espiato”.

Attorno ai due personaggi, scene interessanti:

 

a destra il riferimento a due profezie di Isaia.
a destra in basso la profezia di un bimbo che nascerà

“il Signore stesso vi darà un segno. Ecco: la vergine concepirà
e partorirà un figlio, che chiamerà Emmanuele” -( Is 7,14);

 in alto serpenti, bambini, agnelli, leoni e bestie feroci o pericolose giocano insieme

“Il lupo dimorerà insieme con l’agnello, la pantera si sdraierà accanto al capretto;
il vitello e il leoncello pascoleranno insieme e un fanciullo li guiderà. (Is 11,6)

alla sinistra in basso il popolo variopinto con il paese accennato sullo sfondo;

Sembra in fuga, come è stato, in molte occasioni il popolo di Gesù

sulla sinistra in alto un’immagine inattesa: alcuni uomini stanno inchiodando alla croce Gesù.

L’attesa del Natale e l’attesa di un bimbo che è grande, che èDio e viene a salvare gli uomini.
Non è possibile celebrare il Natale senza guardare già al grande mistero della Pasqua.

Di questo profeta sentiremo parlare durante tutto l’avvento; questa settimana vorrei aiutarvi a contemplare la pagina della sua vocazione e a trasformarla in preghiera.

Preghiera:

“Santo, santo, santo il Signore degli eserciti!
Tutta la terra è piena della sua gloria”.

 

 

Permanent link to this article: http://www.parrocchiemalnate.it/2019/11/15/il-profeta-isaia/